FULL IMMERSION NELLA TERRA2017-07-20T15:11:30+00:00

FULL IMMERSION NELLA TERRA

Workshop / Laboratorio sulle tecniche costruttive in terra cruda

Full Immersion nella Terra

La Cattedra UNITWIN UNESCO dell’Università degli Studi di Cagliari “Architettura in Terra Cruda. Culture costruttive e Sviluppo Sostenibile”
in collaborazione con l’Associazione Internazionale Città della Terra e Manifattura Urbana

organizza

una settimana di laboratori sulle tecniche costruttive in terra cruda:

Corso base – Conoscere il materiale
Terra battuta
Adobe
BTC – Blocchi di terra compressi
Intonaci e finiture

Da Lunedì 03/07 a Venerdì 07/07 presso la sede del LAT di SERRENTI (VS)

I 5 laboratori saranno coordinati ciascuno da professionisti formati a CRATerre. I partecipanti potranno, a scelta, partecipare sia giornalmente ai singoli laboratori tematici, oppure seguire il corso completo frequentando ogni giorno un laboratorio diverso.

I laboratori avranno una durata di 8 ore, di cui una teorica di presentazione della giornata e del tema specifico trattato, e 7 di pratica di cantiere. I partecipanti impareranno a conoscere il materiale terra inteso come materiale da costruzione e le tecniche di utilizzo specifiche per ogni laboratorio. Ogni laboratorio produrrà un piccolo oggetto costruito. Attrezzature e materiali verranno forniti in cantiere. I laboratori prevedono un numero minimo di 8 ed un numero massimo di 15 partecipanti. Il non raggiungimento del numero minimo degli iscritti determinerà l’annullamento del corso. Ad integrazione dei laboratori è previsto un pacchetto di visite guidate ed altre attività legate all’architettura di terra in Sardegna in fase di definizione da parte dell’Associazione Internazionale Città della Terra Cruda. Tutte le attività integrative organizzate sono comprese nella quota di iscrizione al corso.

COORDINAMENTO GENERALE:
Maddalena Achenza

DOCENTI:

LABORATORIO CONOSCERE LA TERRA
Alina Negru

LABORATORIO PISE’
Jean Marie Le Tiec
Miguel Ferreira Mendes

LABORATORIO ADOBE
Gregoire Paccoud
Alessandro Serra

LABORATORIO BTC
Davide Pedemonte
Etienne Samin

LABORATORIO INTONACI
Anne Lemarquis
Isabella Breda

TUTORS: Maura Serra, Chiara Cocco, Maria Antonietta Ladu, Salvatore Pillosu

QUOTE DI ISCRIZIONE:

120€ / giorno (100€ entro il 30 Aprile)
500€ / settimana (400€ entro il 30 Aprile)

Le quote per i pasti verranno corrisposte separatamente e ammonteranno a circa 5 – 7 € a pasto.

I bonifici devono essere effettuati entro il 1 Giugno su C/C Intestato a Città della Terra Cruda IBAN  IT 72 S 07601 04800 000040128654
(specificare nella causale giorni e corso scelto)
SWIFT: BPPIITRRXXX

SONO PREVISTI CREDITI FORMATIVI PER PROFESSIONISTI E STUDENTI

Per informazioni:

Associazione Internazionale Città della Terra Cruda
Walter Secci, [email protected]

Labterra
Maddalena Achenza, [email protected]

Docenti

1.  Conoscere la Terra

ALINA NEGRU
Architetto / DSA CRATerre
rumena, ha conseguito la specializzazione sull’architettura in terra cruda – DSA Terre (2014-16) presso il Laboratorio Craterre ENSAG Grenoble (Francia). È co-fondatrice della ONG REcult e membro di RHEA (centro di ricerca per il patrimonio e l’antropologia culturale) in Romania. Attualmente conduce un dottorato di ricerca nell’ Università dell’Ovest di Timisoara sulle culture costruttive in terra cruda nella regione storica del Banato, promuovendole con un approccio interdisciplinare nel progetto educativo “Patrimonio locale come risorsa d’ispirazione”, neo-vincitore del premio nazionale dell’ordine degli architetti nel campo dell’educazione.
Dal 2010 esercita come libero professionista e come membro di REcult, associazione culturale che si occupa di sensibilizzare il grande pubblico verso il proprio patrimonio architettonico e i saperi locali legati alle tecniche costruttive tradizionali. REcult ha all’attivo varie esposizioni interdisciplinari e interattive sulle risorse naturali e un concorso nazionale di architettura per il recupero delle costruzioni tradizionali.

2.  Laboratorio Pisè

JEAN MARIE LE TIEC
Architetto / DPEA CRATerre
Dal 2005 conduce in parallelo la professione di architetto all’interno dello studio NAMA e di insegnante ricercatore a CRATerre, presso la Facoltà di Architettura di Grenoble.
Attraverso questa duplice attività è impegnato in progetti che pongono la questione degli alloggi eco-sostenibili e le culture costruttive al centro del suo pensiero.
Le sue realizzazioni in terra cruda comprendono, tra le altre, il Centro Europeo dei Campioni dei Suoli INRA di Orleans, il museo archeologico di Mari in Siria, ma anche prototipi di abitazioni a basso costo. Ha una lunga esperienza nella formazione sull’architettura in terra e le relative tecniche costruttive.
In seno al laboratorio CRAterre ha partecipato alla stesura delle norme francesi sul pisè e del del manuale per ricostruzione del quartiere al Doho in Arabia Saudita progettato da architetti Ayers Sainn Gross. Ha fornito assistenza nella progettazione di edifici come la cantina Château Lacoste progettata da Renzo Piano Building Workshop agenzia, il college di Païamboué in Nuova Caledonia progettata da K’aDH e Berthier – Frassanito.

MIGUEL FERREIRA MENDES
Architetto / DPEA CRATerre
Miguel Ferreira Mendes è un architetto portoghese che, nei suoi progetti, privilegia l’approccio bioclimatico e l’utilizzo di materiali sani, e soprattutto, la terra cruda. Ha studiato architettura a Lisbona e Milano e conseguito il Master’s Degree In Ecological Architecture presso la Scuola di Architettura di San Francisco, in cooperazione con Biosphere 2 e la Fondazione Convento da Orada.
Ha successivamente conseguito il DPEA CRATerre (Centro di Ricerca sull’Architettura in Terra) presso la Scuola di Architettura di Grenoble. Nel 2003 è stato co-fondatore del Centro da Terra, associazione portoghese per lo studio, la documentazione e la diffusione dell’architettura in terra che riunisce la maggior parte dei liberi professionisti e accademici impegnati in questo settore in Portogallo. Dal 2005 è formatore per corsi teorici e laboratori pratici sull’architettura in terra in Portogallo e all’estero, rivolti ad architetti, ingegneri, muratori, operai. Ha coordinato attività di formazione per popolazioni in via di sviluppo finalizzata alla trasmissione di competenze a sostegno di processi di autocostruzione. È responsabile e coordinatore di «Terra+» : Programma di Ricerca e Formazione dell’ Associazione Centro da Terra. È autore di testi e articoli sull’architettura in terra e relatore a diversi seminari e conferenze in Portogallo e all’estero.

3.  Laboratorio Adobe

Gregoire PACCOUD
Architetto / CEA CRATerre
Grégoire Paccoud si è laureato in architettura e specializzato in architettura di terra a CRAterre nel 2005. Da allora lavore presso CRAterre nell’ambito di progetti nazionali ed internazionali sul patrimonio architettonico ed edilizia sociale.
Per anni ha fatto consulenze tecniche e attività di diagnostica per il patrimonio costruito in terra battuta nell’area di Lyone. Attualmente coordina un progetto di ricerca presso la Scuola di Architettura di Grenoble in coolaborazione con il laboratorio CRATerre.
Le esperienze condotte negli anni passati gli hanno consentito di acquisire una grande esperienza sulle principali tecniche costruttive: terra battuta, intonaci, terra alleggerita, blocco compresso, mattone crudo.
La terra alleggerita è diventata attualmente il suo filone di ricerca princpale.

ALESSANDRO SERRA
Architetto / DSA CRATerre
ALESSANDRO SERRA specializzato sull’architettura in terra cruda – DSA Terre (2014-16) presso il Laboratorio Craterre – ENSAG Grenoble (Francia). Attualmente, è ricercatore presso l’Università dell’Ovest di Timisoara (Romania), dove studia la tecnica costruttiva dell’ adobe nella regione storica del Banato. In passato, ha approfondito la conoscenza di tale tecnica in diverse parti del mondo: Italia, Francia, Marocco e Perù.

In Sardegna, si avvicina alla terra cruda partecipando al corso “Architetture in terra cruda, culture costruttive e sviluppo sostenibile” presso l’Università di Cagliari. In Marocco, come volontario della ONG italiana Africa’70, ha partecipato al recupero del patrimonio in terra nell’oasi di Figuig, in vista della sua inclusione nella lista del Worls Monuments Fund. Infine, in Perù, termina i suoi studi universitari alla PUCP (Pontificia Universidad Católica del Perú) di Lima, con una tesi di laurea sulla progettazione antisismica in terra cruda.

4.  Laboratorio BTC – Blocchi di Terra Compressi

Davide M. Pedemonte
Architetto / DSA CRATerre
Architetto di formazione, Artigiano di professione, Contadino per passione. Cittadino dell’Universo.
Si è laureato presso la Facoltà di Architettura di Genova con una tesi sulla resistenza del materiale terra e si è specializzato a Grenoble, nel laboratorio CRATerre, con una tesi su un’esperienza progettuale vissuta in Rwanda.
E’ co-fondatore di GRUPPOINFORMALE (collettivo d’architettura genovese) e dell’associazione SGANG! con i quali promuove l’autocostruzione e le realizzazioni con materiali naturali e/o riciclati.
Progetta e realizza manufatti in terra, paglia e bambù, ma anche opere di ingegneria naturalistica come i muri in pietra a secco o le palificate.
Promuove uno stile di vita conviviale e rispettoso dell’ambiente.

Etienne SAMIN
Architetto / DSA CRATerre
Etienne Samin è architetto DPLG dal 2007. Dal 2010 al 2012 ha studiato architettura in terra cruda a Craterre ENSAG (Grenoble) dove ha conseguito il diploma di specializzazione (DSA) nel mese di aprile 2012. Nel 2012, ha ottenuto un posto come assistente di ricerca nel laboratorio Craterre ENSAG, Unità di Ricerca su Architettura dell’ambiente e delle culture costruttive (AE & CC) sul progetto LABEX “Culture costruttive e pratiche Parasinistres (PAAB).” Tra il 2014 e il 2017, nel quadro di un programma di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e efficienza energetica negli edifici (PNEEB-Typha – Ministero dell’Ambiente e Sviluppo Sostenibile del Senegal), coordina all’interno di CRA-terra il settore R&D (ricerca e sviluppo) per lo sviluppo di materiali da costruzione e isolanti termici a base di terra. Attualmente sta sviluppando un progetto di cooperativo di sviluppo di unità di produzione fisse e mobili di materiali di origine biologica, tra cui elementi prefabbricati in terra alleggerita.

5.  Laboratorio Intonaci

Anne LEMARQUIS
Architetto / DSA CRATerre
Anne LEMARQUIS debutta nella costruzione in terra a Troyes, in France.
Nel 2008, si specializza a CRATerre, e subito dopo si trasferisce in Cile dove si è occupata di culture costruttive e trasmissione dei saperi legati all’architettura in terra con un accento particolare sul materiale terra ed i suoi impieghi pratici e artistici.
Co-Fondatrice dell’ ECoT : Scuola di costruzione in terra di Santiago del Cile (www.ecot.cl), che insegna il materiale inteso come materiale da costruzione, le tecniche costruttive, i sistemi antisismici, le finiture, la gestione del cantiere ed i metodi di conservazione e restauro. Nel 2013 il Consiglio Nazionale della Cultura e delle Arti del Cile ha finanziato il progetto presentato da ECoT “Conservazione e diffusione del patrimonio immateriale in terra”.
Durante il progetto ECoT ha concretizzato numerosi obiettivi per la realizzazione di cantieri partecipativi, formazione di formatori, formazione di operai in cantiere. Membro di Colectivo Terron dal 2010, gruppo artistico “arte e materia”, coordina laboratori finalizzati alla scoperta sensoriale del materiale.
Dal 2015, con il Centro dei Monumenti Nazionali a Château d’Aulteribe in Auvergne, conduce attività in seno al Labo Pisé, laboratorio creativo “materia e paesaggio”.

ISABELLA BREDA – Architetto
Isabella BREDA è laureata in architettura allo IUAV. Ha lavorato inizialmente presso lo studio di architettura Bellavitis Associati Architetti di Venezia. Successivamente i suoi interessi si sono rivolti verso l’architettura in terra e le possibilità che questo materiale offre nel campo artistico grazie all’interazione tra arte e architettura. Tutte le sue attività, anche diversificate tra loro, sono orientate alla creatività e le arti che nascono dalla relazione tra uomo e natura.
A partire dal 2006, lavora ad opere che utilizzano la terra (intonaci, decorazioni di interni, lampade, ecc..). Ha studiato tecniche ceramiche per approfondire la conoscenza delle caratteristiche dell’argilla e si è specializzata in architettura di interni.
Insegna i materiali per realizzazioni artistiche e modellazione della terra.È particolarmente affascinata dalle superfici realizzate in terra, per le loro capacità di trasformazione in una infinita varietà di forme. Questa attrazione ha alimentato una ricerca sulla “pelle” degli edifici intesi come membrana-filtro, di trasformazione e mediazione tra interno ed esterno.
I temi che danno forza vitale e alimentano il suo desiderio di esplorare nuovi progetti sono in particolare il rapporto dell’uomo con lo spazio, l’uso della terra cruda nelle diverse aree (insediamenti rurali, luoghi appartenenti al tessuto urbano, ecc ..), il restauro, la rivitalizzazione e l’attenzione verso un lavoro che per lei rappresenta “l’ecologia della sensibilità”, l’educazione informale.

Flyer

Clicca QUI per scaricare il libretto del workshop in formato PDF (italiano)

Clicca QUI per scaricare il flyer del workshop in formato PDF (inglese)

Patrocini

Commenti

Hai partecipato al workshop? Lascia un feedback!